Maria Bonzanigo (Losanna, Svizzera), co-fondatrice della Compagnia Finzi Pasca

Compositrice e coreografa

Dall’età di 11 anni, Maria Bonzanigo studia composizione musicale con Paul Glass, proseguendo la sua formazione di danza, pedagogia della danza e coreografia con Rosalia Chladek, dal 1981 al 1994, e insegnando poi per l’Internationale Gesellschaft Rosalia Chladek Dance System. Nel 1984 incontra Daniele Finzi Pasca e avvia quindi una collaborazione artistica intensa e duratura. Con Daniele e suo fratello Marco Finzi, è co-fondatrice della compagnia Teatro Sunil che si distingue per una particolare visione della clowneria, della danza e del gioco d’attore: una tecnica teatrale che battezzano “Teatro della carezza”. Con il Teatro Sunil Maria partecipa a una trentina di creazioni, rappresentate in circa 20 paesi, in qualità di attrice, danzatrice, coreografa e regista. Nel 2011, insieme ad Antonio Vergamini, Daniele Finzi Pasca, Hugo Gargiulo e Julie Hamelin Finzi, co-fonda la Compagnia Finzi Pasca, una nuova struttura che unisce i destini del Teatro Sunil e di Inlevitas.

Per la Compagnia Finzi Pasca, Maria è sia compositrice (scrive le musiche di tutti gli spettacoli della compagnia), sia coreografa. Questo vale per i grandi progetti quali Corteo, una produzione 2005 del Cirque du Soleil (oltre 8 milioni di spettatori per una tournée di 10 anni, ripresa nel 2018) e la Cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici di Torino 2006 (per la Cerimonia di apertura dei Giochi Paralimpici di Sochi una parte delle musiche è opera di Maria).  Per Montréal Avudo, una produzione della Compagnia Finzi Pasca per il 375mo anniversario della città canadese (2017), la sua musica è registrata dall’OM Orchestre Métropolitain di Montréal. Maria svolge questo doppio ruolo anche per gli spettacoli Donka – Una lettera a Čechov (creato per il 150mo anniversario della nascita di Anton Čechov, con le sue musiche registrate dalla Sergei Rakhmaninov Symphony Orchestra a Mosca), per La Verità (2013) e Per te (2016). Per questi due spettacoli e in varie altre occasioni, le sue composizioni sono registrate dall’OSI Orchestra della Svizzera italiana a Lugano (Svizzera).

Sue le note di Bianco su Bianco (2014) e la colonna sonora del film Oro verde (2014) di Mohammed Soudani e del documentario sul CERN, Il senso della bellezza (2017), di Valerio Jalongo. Per la sua musica dello spettacolo Nebbia(2007), Maria riceve il Gascon-Roux Award del Théâtre du Nouveau Monde (TNM) a Montréal. Per lo spettacolo interattivo per famiglie Abrazos (2019) alla Feria de León in Messico (produzione Compagnia Finzi Pasca, 200’000 spettatori) Maria è compositrice, sound designer e co-coreografa. Sempre nel 2019, è direttrice musicale e compositrice principale delle musiche della Fête des Vignerons una celebrazione che si svolge a Vevey (Svizzera, 375’000 spettatori) quattro volte al secolo.

In qualità di coreografa si occupa delle opere liriche Pagliacci di Leoncavallo (Teatro San Carlo, Napoli, 2011, poi presentato al Mariinsky Theatre a San Pietroburgo) e Carmen di Bizet (Teatro San Carlo, 2015 e 2017 poi Thailand Cultural Center a Bangkok, 2018). Sua la coreografia di Einstein on the Beach di Philip Glass e Robert Wilson, spettacolo di apertura della stagione 2019-2020 al Grand Théâtre di Ginevra (regia di Daniele Finzi Pasca, co-produzione Compagnia Finzi Pasca).

I suoi lavori sono pubblicati dalle edizioni Jecklin, Teatro Sunil, Cirque du Soleil, Edizioni de Agostini e Compagnia Finzi Pasca. La musica di Maria è stata eseguita e ascoltata da milioni di persone in tutto il mondo.

Newsletter